IM
Immagine creata da Rochak Shukla

Qual è l’app di messaggistica istantanea migliore e più sicura?

Questa è la domanda che molto spesso mi viene posta.

In realtà, la verità è che non esistono soluzioni sicure perché, in informatica, la sicurezza assoluta non esiste.

La domanda corretta dovrebbe essere, “Qual è la scelta preferibile per comunicare in modo sicuro rispettando la privacy?".

Le nostre scelte “preferibili”

Dopo aver passato del tempo a indagare e testare applicazioni, ho trovato - al momento - alcune soluzioni per comunicare rispettando la privacy che posso definire “preferibili”. Non posso considerarle le soluzioni migliori in assoluto a causa dell’affermazione “la sicurezza assoluta non esiste”.

Dal mio punto di vista, vi indico quelle che sono le soluzioni “preferibili” e precisamente dalla più facile da usare a quella per gli utenti più smaliziati:

  • Apple iMessage:

    • per usarla:
      • si deve avere un iPhone, un iPad o un computer Apple (suggerito alle persone che sono nell’ecosistema Apple);
      • si deve conoscere il numero di cellulare o l’account di posta elettronica delle persone con cui si vuole comunicare (e così anche il mio);
    • features:
      • Gli SMS scambiati tra gli utenti Apple sono criptati.
  • DeltaChat:

    • per usarla:
      • scaricare l’applicazione dalla pagina “Download” e poi configurare il proprio account di posta elettronica semplicemente con login e password; se volete, potete leggere il nostro contributo su DeltaChat.
    • features:
      • è necessario utilizzare il proprio account di posta elettronica (i messaggi inviati sono criptati);
      • non è richiesto alcun numero di cellulare;
      • è necessario conoscere l’account di posta elettronica delle persone con cui si vuole comunicare (e quindi il mio);
      • i messaggi sono criptati e memorizzati sul server di posta elettronica utilizzato per l’app;
      • nessun dato collegato all’utente o memorizzato perché funziona esclusivamente sul proprio account di posta elettronica.
  • Session:

    • per usarla:
      • scaricare l’app e creare il proprio account - se volete, potete leggere il nostro contributo su Session.
    • features:
      • sistema decentralizzato basato sulla blockchain OXEN;
      • non è richiesto alcun numero di cellulare;
      • non è richiesto alcun account di posta elettronica;
      • non sono richieste informazioni personali o altri dati;
      • nessun dato collegato all’utente o memorizzato perché funziona sulla blockchain OXEN;
      • i messaggi sono criptati.
  • Matrix:

    • per usarla:
      • dovete preventivamente creare un account mediante l’app o la web app che si chiama Element (se volete, potete leggere il nostro contributo su Matrix), e quindi avete due opzioni:
        1. Creare l’account sul server matrix.org registrandosi tramite la web app Element.io o registrandosi mediante Element app;
        2. Creare l’account sul nostro server Matrix registrandosi tramite la web app Element web o registrandosi con l’app Element ma dovrete indicare https://matrix.nicfab.it come vostro server;
      • Una volta creato l’account - utilizzando l’applicazione Element - è possibile scambiare messaggi con tutti; per inviare messaggi a me, dovete cercare @nic:matrix.nicfab.it (potete cliccare direttamente sul nome del mio account per connettervi).
    • features:
      • sistema decentralizzato;
      • sistema federato;
      • non è richiesto il numero di cellulare;
      • l’account di posta elettronica è richiesto se si dimentica la password;
      • i messaggi e i dati sono criptati lato server.
  • App basata sul protocollo XMPP:

    • per usarla:
      • per l’utilizzo effettivo sono necessari due passaggi: 1. creare un account XMPP e 2. utilizzare un’app basata sul protocollo XMPP:
        1. Creazione di un account XMPP presso un provider (se volete, potete leggere il nostro contributo su XMPP - vengono segnalati solo alcuni con le procedure più semplici):
        • disroot.org - è possibile registrare il proprio account XMPP;
        • sure.im - è possibile registrare il proprio account XMPP;
        1. App da usare basata sul protocollo XMPP: sulla pagina web disroot.org, si può trovare l’elenco di alcune app per usare il proprio account XMPP, e dipende dalla propria piattaforma (iOS, Android, Mac, Windows, Linux);
        • Se utilizzate iOS, vi consiglio:
          • Siskin IM - una volta scaricata l’app, dovete configurare il vostro account (ricordatevi di impostare OMEMO);
          • Snikket - una volta scaricata l’applicazione, dovete configurare il vostro account (ricordatevi di impostare OMEMO); se volete, potete leggere il nostro contributo su Snikket.
        • Se usate macOS, vi consiglio Beagle IM - una volta scaricata l’app, dovete configurare il vostro account (ricordatevi di impostare OMEMO);
        • se usate Android, mi dicono che Conversations è eccellente, ma è a pagamento; altrimenti, ci sono altre app per XMPP (f-droid, Gajim);
      • Per chattare con me: dopo aver eseguito i passi 1 e 2, potete scrivermi a nicola@chat.nicfab.it o nicfab@movim.eu, o nicfab@disroot.org (potete cliccare direttamente sull’account).
    • features:
      • i messaggi sono criptati se l’utente ha impostato OMEMO;
      • non è richiesto il numero di cellulare
      • non è richiesto un account di posta elettronica;
      • i messaggi scambiati sono criptati.

Spero di essere riuscito a fornire indicazioni utili per comunicare in modo sicuro rispettando la privacy ed evitando soluzioni probabilmente più note e diffuse che personalmente rifiuto.

Si noti che questo post è un semplice suggerimento personale, e non approfondisco volutamente ogni singola soluzione per la quale rimando ad alcune risorse note che sono su Internet.


Stay tuned!